Sei in: Home › Laboratori › Archivio laboratori › Forme alla deriva

Forme alla deriva

Nuove frontiere dell'artigianato

Bari 20 – 30.05.2014

La ricerca sul design, sull’arte e sul lavoro dell’uomo al tempo dei makers e delle stampanti 3D sono gli elementi al centro del Laboratorio Forme alla Deriva. Nuove frontiere dell’artigianato. Si tratta di un percorso di ricerca teorica e pratica sui nuovi metodi di produzione legati all’avvento della prototipazione digitale e allo sviluppo della condivisione di informazioni attraverso la rete.

Tutte le esperienze quotidiane sono condizionate dalla presenza di nuove tecnologie e da un uso sempre diverso di esse; tutto questo modifica progressivamente il modo di guardare gli oggetti e di interagire con loro. Il Laboratorio si propone due obiettivi: da un lato indagare le ragioni antropologiche e artistiche legate alla produzione di oggetti, dall’altro comprendere l’influenza delle teorie dell’open source e della diffusione delle nuove tecnologie. Non meno importanti sono gli aspetti legati alla pianificazione della vita del prodotto, dalla sua gestazione progettuale alla valutazione delle migliori strategie per la vendita, anch’esse in continua evoluzione.

Docenti

Stefano Paradiso. Designer presso Officine Arduino, specializzato in computational design, fabbricazione digitale avanzata, interaction design e analisi strutturale.

Dario De Blasiis. Project manager (Centro Laser), opera nel campo della consulenza edello sviluppo di programmi di ricerca sui principali strumenti di finanziamento.

Ida Chiatante. Industrial designer con specializzazione in Moda e Comunicazione.

Valentina De Carolis. Designer, convinta delle potenzialità delle idee collettive, ha iniziato un nuovo percorso volto allo studio delle tradizioni e alla valorizzazione delle tipicità.

Marcello Tota. Designer e architetto nel campo della progettazione architettonica, interior design e industrial design finalizzato alla prototipazione e commercializzazione.

Lorenzo Netti. Architetto e ricercatore al Politecnico di Bari nel campo del disegno e della composizione. Le sue opere sono state pubblicate su importanti riviste del settore.

Sprawl design industries. Startup innovativa nel campo della fabbricazione digitale, dell’autocostruzione e del recupero delle tradizioni artigianali sicilian

3DItaly. Primo 3D Printing Store attivo in Italia. Laboratorio pioneristico e sperimentale, nuovo punto di riferimento per designer, architetti, maker.

Pierangelo Caramia. Docente di architettura e design alla École Européenne Supérieure d’Art de Bretagne e Professore alla École Supérieure des Arts Modernes di  Parigi.

Luigi Galantucci. Responsabile del Laboratorio di Prototipazione Rapida e Reverse Engineering del Dipartimento Meccanica Matematica e Management del Politecnico di Bari. Dal 2011 è Presidente ed AD della spin-off Polishape 3D srl.

Anna D’Elia. Docente di Storia dell’Arte Moderna e di Pedagogia e Didattica dell’Arte, è un punto di riferimento per la scena artistica barese come critica d’arte.

Franco Liuzzi. Docente presso l’Università degli Studi di Bari, manager presso Moscabianca, è membro del Comitato Scientifico presso IFOA, oltre che founder di Segnali di Fumo.

Programma

20.05.2014
Introduzione alla stampa 3D
Lezione trasmessa in streaming
Stampa 3D: modellazione, prototipazione, applicazioni nel design.
Condividi
183 laboratori e testimonianze
7.170 ore di lezione
1.015 docenti invitati
92.999 partecipanti agli eventi
Enti promotori e sostenitori
Laboratori dal Basso è un'attività inserita nell'Azione "Innovazione per l'occupabilità" del Piano Straordinario per il Lavoro della Regione Puglia e cofinanziata a valere sul PO Puglia FSE, Asse VII "Capacità istituzionale".

© 2012-19 Regione Puglia  •  Privacy Policy